Friday, 19 Jan, 2018
Login

TERNI FA GIURISPRUDENZA

  Letture (323)
 
  Commenti (0)
 
 
 
  Pubblicato in: Notizie di Terni, Cronaca di Terni

Saranno le sezioni riunite della cassazione a decidere sulla legittimità o meno del sequestro del computer di Carlo Andreucci

Terni fa giurisprudenza.  Sulla legittimità del sequestro del computer di Carlo Andreucci, una delle persone indagate nell’inchiesta sugli appalti al Comune di Terni, decideranno le sezioni riunite della Corte di Cassazione.

“Noi facemmo ricorso al Tribunale del riesame, ricorso che fu respinto, lo presentammo, quindi, alla Corte di cassazione; oggi ho avuto notizia che la Corte ha rimesso il ricorso alle sezione unite. Ciò significa che la vicenda assume un rilevante spessore giuridico in quanto per accertare la legittimità o meno del provvedimento della Procura di Terni, visto che c’è una giurisprudenza, negli anni, contrastante e contraddittoria,  ci sarà una riunione plenaria di tutte le sezioni della Cassazione al fine di dare un giudizio definitivo sull’argomento che sarà legge”.  Lo precisa l’avvocato Massimo Proietti che assiste Carlo Andreucci e che ha inoltrato il ricorso alla cassazione  contro il sequestro del  suo computer.

In sostanza le sezioni unite dovranno stabilire se è legittimo, da parte degli inquirenti, sequestrare  fisicamente un computer  che contiene anche  dati personali che non hanno a che fare con una indagine o se si devono limitare a estrapolare e sequestrare ciò che è necessario per l’indagine lasciando alla persona indagata la disponibilità del Pc.

“Qualunque sarà la decisione  delle sezioni riunite – afferma l’avvocato Proietti –  abbiamo fatto giurisprudenza perché da Terni è stata sollevata una questione importante sulla quale c’è  stato , fino ad oggi, un orientamento contraddittorio da parte della Corte  che ha deciso, di volta in volta, in maniera contrastante dando ragione o agli indagati o agli inquirenti. Quindi, tutti gli operatori del Diritto, ad oggi, non hanno avuto una indicazione unitaria; finalmente, quando avremo la decisione, sarà fatta chiarezza sulle linee guida alle quali tutti dovremo attenerci. E’ una  questione importante e delicata visto che è in discussione la riservatezza di dati personali del cittadino”.

E’ evidente, dunque, che la risposta al ricorso presentato dall’avvocato Proietti, farà scuola, “sarà un indicazione precisa su come ci si dovrà regolare in questi casi,  casi sui quali si è discusso molto e si è combattuto molto”.

 

LA NOTIZIA SULL’INDAGINE SUGLI APPALTI AL COMUNE DI TERNI EI SEQUESTRI DEI COMPUTER DEGLI INDAGATI

http://www.terninrete.it/Notizie-di-Terni/indagati-e-sequesti-in-comune-370854

Article source: http://www.terninrete.it/Notizie-di-Terni/terni-fa-giurisprudenza-389381


Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.